Giá gli egiziani ed  i cinesi hanno preparato sostituzioni dentali in oro.

Gli archeologhi hanno trovato resti di osso cranio che dimostrano che piú di 5000 anni fa avevano preparato denti finti da metallo.

Oggi nella odontoiatria moderna si usano un metallo biocompatibile: il titanio.

Si puo perdere qualunque dente. Le due cause piú frequenti sono le carie ed il parodontose. O spesso un incidente sfortunato.

La mancanza dei denti bisogna sostituire al piú presto possibile.

Cosa si puo fare?

  • Protese rimovibile? Il problema che le protesi rimovibili danno fastidio ai pazienti, la protesi si muove, é piú difficile la masticazione, parlare ecc.
  • Ponte? In questo caso bisogna limare i denti vicini anche se quelli sono denti sani.

La nuova alternativa é l’impiantologia!

L’implantologia dentale consiste nell’inserimento nell’osso mascellare o mandibolare (privo del dente naturale) di pilastri che, una volta integrati nell’osso stesso, potranno supportare un dente artificiale idoneo a svolgere la sua funzione.

Come é fatto un impianto dentale?

I pilastri in titanio sono oggi per lo piú cilindrici, di varia lunghezza e di diametro per potersi adattare alle diverse configurazioni del segmento d’osso disponibile al loro inserimento. Sono costruiti in titanio,  questo metallo si usa spesso in chirurgia per la sua neutralitá biologica che ne assicura l’accettazione nell’ organismo.

Gli impianti dentali devono essere prodotti e confezionati a norma di legge europea e vengono pertanto accompagnati da un certificato che puo essere visionato e conservato dal paziente per lo scopo della sua garanzia.

Noi usiamo impianti Camlog (tedesco) e Replace (NobelBiocare).

Prima si posiziona gli impianti nell’osso (richiede 1-2 giorni) e poi, dopo un periodo di guarigione di 3-4 mesi si prepara la struttura sovrastante (corona o ponte) in cca 1 settimana.

L‘intervento di implantologia dentale non é doloroso e presenta una percentuale di successo molto elevata.

Viceversa in alcuni casi resi meno facili da motivi che piú avanti analizzeremo l’intervento sará piú complesso e per questo meritevole di una attenta considerazione per evitare rischi d’insuccesso.

Controindicazioni all’intervento d’ implantologia dentale

Dopo quanto suddetto bisogna chiarire i principali motivi per cui un intervento impiantale é fallibile o addirittura controindicato.

Non devono sottoporsi ad implantologia dentale pazienti che

  • non riescono mantenere una buona igiene orale,
  • se il paziente soffre da malattie sistemiche, diabete non compensabile con terapia appropriata, disturbi della coagulazione o sottoposti a radioterapia ecc.
  • se il paziente fuma troppo

Quanto dura un impianto dentale?
Se Voi vi siete curati e mantenuti in modo adeguato c’é presenza di fattori di rischio minimo, gli impianti possono avere una durata di vita illimitata – esattamente come i denti naturali. Le statistiche indicano però che nel corso di 10 anni si perdono complessivamente 5 impianti su 100.

Vi aspetta con piacere e con professionalitá la clinica Rosengarten.